Calcio: Fabio Pecchia ritrova la Serie B

La U.S. Cremonese, club militante in serie B, ha reso noto il nome dell’allenatore che prenderà il posto di Pierpaolo Bisoli, esonerato nei giorni scorsi. Il club lombardo, si trova attualmente al sedicesimo posto in classifica con 15 punti, e viene da tre sconfitte consecutive.

Si tratta dell’ex centrocampista nato a Formia ed originario di Lenola, Fabio Pecchia.

Questo il comunicato ufficiale:

U.S. Cremonese comunica di aver affidato la conduzione tecnica della Prima Squadra al Sig. Fabio Pecchia.

Nato a Formia il 24 agosto 1973, ex centrocampista di Juventus, Torino, Sampdoria, Napoli e Bologna Pecchia ha intrapreso la carriera di allenatore nel 2011 guidando Gubbio, Latina, Hellas Verona, Fukuoka e Juventus Under 23″.

Nella stagione 2009-2010 inizia la carrera in panchina ricoprendo il ruolo di vice per Antonio Porta al Foggia.

Nel giugno 2011 diventa allenatore del Gubbio, in Serie B, in sostituzione di Vincenzo Torrente. Dopo la qualificazione in Coppa Italia ottenuta eliminando l’Atalanta, squadra di Serie A, gli umbri hanno un difficile avvio di campionato; all’allenatore è fatale la sconfitta maturata nei minuti finali per 2-1 sul campo del Crotone, sicché il successivo 16 ottobre viene esonerato.

Nell’estate 2012 si siede sulla panchina del Latina, in Prima Divisione. La squadra pontina è la sorpresa positiva del campionato e Pecchia la mantiene in testa alla classifica per buona parte della stagione, oltre a qualificarsi per la finale della Coppa Italia di Lega Pro col Viareggio, imponendosi peraltro il 3 aprile 2013 nella gara di andata; tuttavia viene esonerato appena cinque giorni dopo, in seguito alla sconfitta in campionato sul terreno del Benevento, coi laziali terzi in classifica. Frattanto il 5 luglio 2012 aveva acquisito a Coverciano il titolo di allenatore di Prima Categoria UEFA Pro, col diritto di ricoprire il ruolo di tecnico in una squadra di massima serie.

Nel giugno 2013 diventa allenatore in seconda al Napoli di Rafael Benítez; per Pecchia si tratta del terzo ritorno nella città partenopea. Nell’estate 2015 segue Benítez al Real Madrid, anche qui con il ruolo di vice; il 4 gennaio 2016, a seguito dell’esonero del tecnico spagnolo, viene a sua volta sollevato dall’incarico. Nel marzo 2016, sempre al seguito di Benítez, subentra come vice al Newcastle Utd.

Il 1º giugno seguente interrompe la collaborazione con l’allenatore spagnolo e si accorda con il Verona, neoretrocesso in Serie B. Con i gialloblù si piazza al secondo posto del torneo cadetto, conquistando la promozione in Serie A. La stagione seguente non riesce a evitare il penultimo posto e l’immediato declassamento, lasciando la guida della squadra a fine campionato dopo essere stato a lungo contestato dalla piazza scaligera.

Nel dicembre 2018 si trasferisce ai giapponesi dell’Avispa Fukuoka, club militante in J2 League, con cui rimane fino al giugno 2019, quando si dimette per motivi personali.

L’estate seguente torna in Italia prendendo in mano la Juventus U23, in Serie C. Con la seconda squadra bianconera è autore di una positiva annata, che vede il raggiungimento dei quarti di finale dei play-off, e culminata nella storica vittoria della Coppa Italia di Serie C — la prima affermazione nel calcio professionistico italiano per una cosiddetta squadra B —, vinta il 27 giugno 2020 superando la Ternana nella finale di Cesena.

Lasciata la squadra torinese a fine stagione, il 7 gennaio 2021 subentra a Pierpaolo Bisoli alla guida della Cremonese, in Serie B.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.