La gaetanità vince oltre confine: weekend di successi per 3 “travelers”

Federico Colaninno, Salvatore Gambino e Salvatore Onelli: cos’hanno in comune oltre al fatto di essere tre gaetani d.o.p.?

Tutti e tre da qualche anno gareggiano fuori dalla propria città per motivi differenti, ecco il perchè del nostro definirli “travelers”, ovvero viaggiatori, e nell’ultimo weekend hanno fatto parlare di loro, imponendosi nelle varie discipline per le quali sono impegnati lontani dalla terra natìa.

Partiamo dal giovane Federico Colaninno che, cambia l’imbarcazione ma non cambiano i risultati, in quel di Saint Tropez si mette al collo la medaglia di bronzo, dopo una settimana caratterizzata da condizioni meteo complesse, salendo sul podio dei Mondiali Swan50 tenutisi appunto nella bella cittadina della Costa Azzurra francese.

Da Young Azzurra a Cuordileone Colaninno non perde mai di vista i suoi obiettivi!

Una fase della regata

Medaglia al collo anche per Salvatore Gambino alla HMC – Mezza Maratona Città di Cremona, andata in scena nella città del torrone con l’organizzazione dei Cremona Runners e valida come Campionato Regionale Assoluto e delle categorie Juniores, Promesse e Master per i 21,097 km.

Quinto posto per Salvatore Gambino (Dk Runners Milano) sceso a 1h04:40. Per Gambino non c’è solo un progresso di 37 secondi sul personale ma anche il titolo regionale Assoluto precedendo Nicola Bonzi (Atl. Valle Brembana) nonchè il titolo di campione master nella categoria SM40.

Gambino durante la Mezza Maratona di Cremona

Un vero perfezionista dato che si è dichiarato deluso per alcune scelte personali: “un Personal Best di 1h04’40” (circa 40″ in meno del precedente) che mi lascia un po’ di amaro in bocca per la scelta di un percorso non facile (mea culpa), per una gara nella quale ho dovuto prendere l’iniziativa per 3/4 del tragitto (ma questo lo avevo messo nel computo dei rischi) e per qualche dettaglio lungo il percorso che non mi ha fatto impazzire. Mi consolo con il titolo di campione regionale assoluto (e master) e con la consapevolezza di valere qualcosa in meno, soprattutto dopo un passaggio ai 10k in 30’10” “.

Appena una settimana prima, ai Campionati Italiani di 10 km su strada di Forlì con un crono di 29’27” stabiliva il nuovo record italiano per la categoria SM40. Un risultato davvero superlativo dato che il precedente primato apparteneva a Migidio Bourifa, ex maratoneta Azzurro, con 29’28” stabilito a Feltre nel 2011. 

Ed è arrivata anche la prima vittoria in campionato per coach Salvatore Onelli, da alcune stagioni lontano da Gaeta e quest’anno allenatore per la sua prima volta in carriera di una formazione seniores femminile di pallamano nazionale, ovvero il Cassano Magnago che milita in Serie A Beretta.

Primo successo in stagione, appunto, del Cassano Magnago e gioia per le ragazze allenate da Salvatore Onelli quale s’impone nel derby sul campo del Leno, con la contesa terminata 35-22 (p.t. 18-9). Amaranto sempre in vantaggio con partita da incorniciare di Eva Brogi – otto segnature – e +9 considerevole già dopo la prima metà di gara. Nella ripresa Cassano Magnago difende quanto conquistato e porta a casa il bottino, raggiungendo proprio Leno e nel contempo le Guerriere Malo in graduatoria. 

Coach Onelli con la polo del Cassano Magnago

Un grandissimo applauso ai nostri concittadini che portano in alto la bandiera di Gaeta in giro per l’Italia e non solo…

Lascia una risposta

Your email address will not be published.