Serie C: Latina e Juve Stabia non si fanno male

Latina e Juve Stabia non si fanno male. Quando una partita non la puoi vincere non la devi perdere. La volontà non ha fatto difetto alle due squadre ma non è risultata decisiva per la diversa  definizione del risultato.  

Se tiri poco nella porta avversaria riduci sensibilmente le possibilità di trovare il modo per rompere l’equilibrio in campo. Un concetto banale che, in questo caso, ha trovato albergo sia nell’una che nell’altra squadra. 

Qualcosa in più nel primo tempo aveva fatto vedere la formazione campana.

Nella ripresa, complice l’inferiorita numerica, la squadra di Colucci ha difeso il risultato e subito la proiezione  offensiva di Margiotta e compagni  che, di fatto, hanno trovato lunga la strada un muro in grado di reggere la pressione costante dei padroni di casa. Non quello che sarebbe servito, però.

Per ritornare al successo sarebbe servito qualcosa di più.

Alla fine, per come si era messa la partita, questo risultato sa di occasione mancata per nerazzurri di mister Di Donato. 

Latina-Juve Stabia 0-0
Latina Calcio 1932: Tonti, Esposito Ant. (61’ Sannipoli), Giorgini, Amadio (81’ Bordin), Di Livio, Carletti (46’ Fabrizi), De Santis, Carissoni, Riccardi, Cortinovis, Margiotta. A disp.: Cardinali, Giannini, Pellegrino, Barberini, Di Mino, Celli, Nori, Esposito And. All.: Di Donato
Juve Stabia: Barosi, Pandolfi (77’ Santos), Zigoni (46’ Altobelli), Ricci (77’ Maselli), Cinaglia (24’ Vimercati), Berardocco, Mignanelli, Scaccabarozzi, Caldore, D’Agostino (62’ Carbone), Peluso. A disp.: Russo, Maresca, Dell’Orfanello, Bentivegna, Guarracino, Della Pietra, Silipo, Picardi. All.: Colucci
Marcatori:
Arbitro: Claudio Panettella Di Bari, 1° Assistente Giuseppe Centrone di Molfetta, 2° Assistente Marco Antonio Vitale di Ancona, 4° Uomo Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa
Ammoniti: 37’ Zigoni (JS), 47’ Giorgini (L), 71’ Peluso (JS)
Espulsi: 44’ Vimercati (JS)
Angoli: 4-2
Recupero: 1’, 4’
Note: 1690 spettatori di cui 466 abbonati e 283 ospiti
Termina 0-0 la sfida del Francioni tra Latina e Juve Stabia. I nerazzurri pur in superiorità numerica per tutto il secondo tempo non riescono a scardinare il fortino messo in campo dalla formazione campana.
Nel Latina si rivedono dal primo minuto Carissoni e Margiotta, due recuperi importanti per la formazione guidata da Daniele Di Donato. Nel primo quarto d’ora di gioco il match è piuttosto spezzettato, con entrambe le squadre che cercano di trovare il varco giusto per sorprendere gli avversari.
Al 37’ l’arbitro ammonisce Zigoni della Juve Stabia per una simulazione all’interno dell’area di rigore nerazzurra.
Il Latina si rende pericoloso al 43’ grazie a Margiotta che direttamente sa calcio piazzato sfiora l’incrocio dei pali della porta difesa da Barosi. A un minuto dalla fine del primo tempo la Juve stabia rimane in dieci uomini grazie all’espulsione di Vimercati, che da ultimo uomo atterra Carletti tutto solo lanciato verso la porta avversaria. Si conclude in questo modo la prima frazione di gioco sul punteggio di 0-0.
Ad inizio secondo tempo subito un cambio per il Latina: dentro Fabrizi al posto di Carletti. Cambia anche la Juve Stabia che sostituisce Zigoni con Altobelli. Al 61’ il tecnico nerazzurro prova a dare maggior spinta sulle fasce con l’inserimento di Sannipoli al posto di Antonio Esposito.
Nella ripresa il Latina è sicuramente più intraprendente della Juve Stabia, forte anche dell’uomo in più rispetto ai campani, anche se fino all’ottantesimo minuto non si registrano delle occasioni da gol pericolose. Nel frattempo, ha fatto il suo ingresso in campo anche Bordin al posto di Amadio. A cinque minuti dal fischio finale di prova Sannipoli con una conclusione al volo di destro che però si perde di qualche metro sul fondo.
Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro mette fine al match tra pontini e campani, con il risultato fermo sullo 0-0 di partenza. Un pareggio che serve al Latina per muovere la classifica dopo la sconfitta di Potenza e guardare al futuro con nuovo ottimismo in vista delle prossime sfide.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.