Serie D: riparte la corsa a distanza, l’anteprima della 11^ giornata a cura di Paolo Russo

Riparte la corsa a distanza nel girone G di serie D.  Riparte con il Giugliano capolista, che arriva dal primo pareggio stagionale ma che in settimana, complice la decisione del Giudice sportivo di far ripetere il confronto che il Nuova Florida aveva vinto sul campo dell’Ostia Mare, ha visto leggermente allungare il proprio vantaggio sugli inseguitori.


I campani saranno ospiti dell’Atletico Uri, uscito con le ossa rotte dal doppio confronto le due ultime della classe, e che in casa cerca riscatto e voglia di riemergere. In casa gialloblù ci sarà il desiderio di rimettersi subito in corsa, con l’occhio a quanto saprà fare l’Aprilia (che domenica scorsa è stata la prima compagine a strappare un punto ai primi della classe), che adesso non vuol perdere la chance di tornare a vincere in casa contro gli stessi lidensi i quali, a dispetto di una classifica altalenante, rimangono avversario da non sottovalutare.


L’undici ardeatino proverà invece a ripartire velocemente, mettendo da parte la necessità di dover ripetere una gara vinta ampiamente, e nell’anticipo di oggi vorrà proseguire la sua striscia positiva, sebbene il Carbonia sia motivato a cercare quella prima affermazione casalinga che sin qui, per un motivo o per l’altro, non è ancora arrivata.


Chi sembra avere le motivazioni migliori è la Torres, alla quale tre vittorie di fila (quattro, considerando il successo di Coppa Italia) sembrano aver dato la spinta giusta per guardare alle prime due piazze, anche se il confronto da giocare sul campo del Gladiator -altra compagine alla quale la manifestazione tricolore ha dato nuova linfa dopo le ultime fasi particolarmente negative- è un test non certo così semplice come potrebbe sembrare.


Subito dietro le prime, ecco l’Afragolese che sente la necessità di venir fuori da un periodo non facile (un punto in tre partite) ed il desiderio di riagganciarsi alle prime; per farlo sarà però necessario avere la meglio sul Cassino, che sta “galleggiando” nella pancia di una classifica ancora corta, aperta ad ogni situazione, nella quale anche un minimo risultato utile potrà essere importante. ed è lo stesso discorso che potrà riguardare Vis Artena ed Arzachena, il cui desiderio è quello di trovare piena stabilità nel proprio cammino.


E nella parte bassa ? I punti sono pesanti, e del resto basta vedere le partite in programma. Il Muravera, che non vince da più di un mese (un punto in cinque gare), ospita il Real Monterotondo che ha appena rotto il ghiaccio e che, in attesa di ricevere l’Insieme Formia, vuole adesso proseguire.


Sempre “oltre Tirreno” ecco che il Sassari Latte Dolce attende il Cynthialbalonga. Difficile parlare di un confronto salvezza, ma tant’è. anche se i castellani arrivano da due affermazioni importanti e sembrano sulla strada della ripresa, mentre i padroni di casa puntano a migliorare il rendimento interno, dove sin qui hanno vinto una sola volta su cinque incontri.


E c’è anche un’altra squadra che va ancora a caccia della sua prima vittoria in casa. E’ l’Insieme Formia, che se pochi giorni fa ha pareggiato con il Latte Dolce raccogliendo il suo primo punto interno dopo quattro stop su quattro, adesso deve necessariamente andare a segno con il risultato pieno. La gara con il Lanusei non ammette distrazioni di sorta, né altri rinvii: la situazione di classifica è tale che adesso bisogna solo accelerare.




Anticipo di sabato 27 novembre (ore 14.30):
Carbonia-Nuova Florida


Le gare di domenica 28 novembre (ore 14.30):
Afragolese-Cassino
Aprilia-Ostia Mare
Atl. Uri-Giugliano
Gladiator-Torres
Ins. Formia-Lanusei
Muravera-Real Monterotondo
Latte Dolce-Cynthialbalonga
Vis Artena-Arzachena


La classifica:
Giugliano 28
Aprilia 23
Torres 22
Nuova Florida 21
Afragolese 19
Cassino 15
Vis Artena 15
Arzachena 14
Muravera 13
Ostia Mare 13
Lanusei 12
Atletico Uri 11
Cynthialbalonga 10
Sassari Latte Dolce 10
Gladiator 8
Carbonia 7
Insieme Formia 5
Real Monterotondo S. 5


Ostia Mare e Team Nuova Florida una partita in meno

Lascia una risposta

Your email address will not be published.